Educare i giovani allo sport e ai corretti stili di viti è una delle priorità di OPES. Seguendo questo principio, il comitato provinciale di OPES Roma presieduto da Alessandro Battisti, grazie al coinvolgimento e alla collaborazione degli Istituti scolastici di Formello, ha dato vita a “Le giornate dello sport”. Per una settimana, fino a venerdì 27 maggio, 1.100 studenti dei plessi scolastici della scuole primarie Gianni Rodari e Marie Curie e della secondaria di primo grado Roberto Rossellini hanno avuto la possibilità di cimentarsi in discipline sportive ed in attività inclusive o integrate, di conoscere tecnici qualificati e di comprendere quanto sia importante per la loro crescita psico-fisica praticare uno sport. Dalla difesa personale all’atletica leggera, passando per il tiro con l’arco, la mountain bike, il sitting volley, il foot dart, il jeet kune do, l’hockey, il calcio freestyle ed il rugby, l’offerta sportiva proposta da OPES ha riscosso i favori di bambini e ragazzi. L’entusiasmo è salito alle stelle. “Le giornate dello sport” si sono ben presto tramutate in giorni di allegria e di vitalità. A Formello, insomma, è stato lanciato un segnale significativo. Lo sport, dopo due anni vissuti nel segno delle restrizioni, è pronto a ripartire. E lo fa dalla comunità educante, da quelle scuole che sono centri di aggregazione, educazione, formazione, cultura.

 

È stato veramente emozionante – ha dichiarato il presidente del comitato provinciale di OPES Roma, Alessandro Battistivedere i 3 plessi scolastici trasformarsi in autentici villaggi dello sport. Abbiamo offerto agli studenti un’esperienza sportiva insolita, consentendo loro di avvicinarsi anche a quelle discipline meno conosciute o che salgono alla ribalta delle cronache soltanto ogni 4 anni, quando regalano una medaglia olimpica all’Italia. A nome di OPES e di tutto il comitato provinciale di Roma che rappresento, voglio ringraziare la dirigente scolastica, Dott.ssa Filomena Barbato, per aver riposto in noi la sua fiducia. Un caloroso grazie, poi, deve essere tributato all’amministrazione comunale di Formello per averci sostenuto e supportato nella realizzazione di questo evento. Tutta l’intera comunità ha inviato un chiaro segnale: lo sport deve tornare a ricoprire un ruolo fondamentale nell’educazione degli adulti di domani.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *