Era l’inizio di questo travagliato anno quando l’Istituto Comprensivo “Barbara Rizzo” di Formello aveva deciso di scegliere (nuovamente) OPES come compagno di viaggio per un’importante iniziativa rivolta agli studenti. Lo scopo del progetto, dal nome “Muriamo il Bullismo” era quello di proporre ai ragazzi attività sportive inclusive per contrastare fenomeni devianti che non possono più essere ignorati, come il bullismo e il cyberbullismo. I due sport scelti per combattere questi comportamenti sono stati la pallavolo e gli scacchi. Ora l’iniziativa, iniziata a gennaio 2020, dopo aver superato un anno pieno di difficoltà, sta per giungere a termine: il 15 dicembre sarà infatti l’ultimo giorno di attività.

Le lezioni di scacchi sono state tenute dall’ASD “Circolo Sportivo Palamede”, Associazione impegnata nella promozione degli scacchi, a scopo formativo e pedagogico, attraverso l’organizzazione di attività ed eventi aperti a tutte le fasce d’età. David Simbolotti, responsabile nazionale di settore, si è occupato invece della promozione della pallavolo. Il progetto si è poi avvalso anche dell’appoggio del Movimento Italiano Genitori ONLUS (Moige), che agisce per la salvaguardia e la protezione degli adolescenti e dei bambini attraverso azioni di prevenzione e intervento su quelli che sono i problemi maggiori che possono colpire queste fasce d’età così delicate. Il Moige ha finanziato le attività contribuendo in modo particolare all’acquisto dei materiali.

Nonostante il periodo a dir poco complesso, il volere, la dedizione e il sacrificio hanno fatto sì che gli studenti delle scuole primarie Marie Curi e Gianni Rodari di Formello abbiano potuto continuare a cimentarsi nella preparazione atletica specifica per la pallavolo e nel gioco degli scacchi” ha dichiarato Alessandro Battisti, presidente del Comitato Provinciale di Roma. “Un ringraziamento va alla ASD Circolo Scacchistico Palamede, al nostro responsabile nazionale del settore pallavolo, David Simbolotti, alla dirigente scolastica Filomena Barbato, ai professori e a tutti gli studenti che sono stati con noi in questo viaggio mirato a contrastare fenomeni devianti come il bullismo“.

Lo Studio Medico Associato Lancisi Physio, dalle sue sedi di Montesacro e Viale Angelico, ha in serbo due nuovi appuntamenti speciali per il mese di dicembre.

Il primo appuntamento, la “promo due cuori” si terrà sabato 5 dicembre presso lo Studio Angelico (Viale Angelico, 38, Roma). In questa giornata, grazie a un’iniziativa per la prevenzione della salute, il cardiologo Dott. Mita e lo staff del centro saranno a disposizione per una serie di visite. Chi si presenterà avrà la possibilità di usufruire di tante opportunità a un prezzo vantaggioso di 60 € invece che 170 €. Tra le varie visite, sarà possibile effettuare:

  • doppler agli arti inferiori;
  • pedana baropodometrica;
  • una prova gratuita di pressoterapia medicale.

È possibile prenotare il proprio appuntamento con la salute chiamando il numero 0669427036.

Il 19 dicembre, invece, lo Studio Montesacro (Piazza B. Belotti, 7/8, Roma) organizza un Open Day per fermare l’osteoporosi, patologia caratterizzata da una riduzione di massa ossea che determina fragilità e può dar luogo a fratture spontanee con conseguente diminuzione della qualità della vita. In questa occasione ci sarà la possibilità di effettuare gratuitamente la MOC al calcagno. L’esame MOC (mineralometria ossea computerizzata) al calcagno è un esame non invasivo, rapido e indolore in grado di fornire una valutazione della predisposizione all’osteoporosi o di rilevarne la presenza. Per prenotare la MOC gratuita presso lo Studio Montesacro bisogna chiamare il numero 06 98180577.

Continuano le iniziative lanciate dallo Studio Medico Associato Lancisi Physio. Attualmente sono attivi due diversi servizi legati sia alla salute che alla bellezza estetica.

Gli studi Angelico e Montesacro hanno lanciato l’hashtag #facciamoprevenzione, invitando a prenotare un test di prevenzione al diabete.
Presso questi due studi è possibile prendere appuntamento per il questionario di Toumiletho, scientificamente validato, che permette di calcolare il rischio di sviluppare diabete nei 10 anni a seguire. La Dott.ssa Francesca Cinti è a disposizione per la somministrazione gratuita del questionario e, nel caso ci fossero delle evidenze, è pronta a seguire il paziente nel percorso di cura e mantenimento dello stato di salute.
Per prenotare l’appuntamento con la Dottoressa è possibile chiamare lo Studio Angelico al numero 06 69427036 o lo Studio Montesacro allo 06 98180577. Per altre informazioni invitiamo a visitare il sito internet www.lancisiphysio.it.

Ma presso lo Studio Angelico è attiva anche l’iniziativa “La pressoterapia non è solo estetica!”.
Come si comprende dal nome dell’iniziativa, il servizio non ha uno scopo prettamente estetico. Di seguito le principali indicazioni terapeutiche ed alcune patologie che possono essere trattate con la pressoterapia:

  • Linfodema
  • Ematoma, anche quello post-chirurgico
  • Sindrome flebitica
  • Insufficienza venosa e Edema venoso cronico diffuso
  • Sindrome post trombotica
  • Stasi venosa
  • Trattamento anticellulite nella fase iniziale e Lipoedema
  • Gambe pesanti
  • Compressione passiva in patologie venose

Le interessate possono fissare un appuntamento di prova chiamando lo 06 69427036 e chiedere informazioni sui pacchetti promozionali che lo studio propone. Per promuovere questo servizio, infatti, sono stati composti dei pacchetti da 10 trattamenti a 300 € invece che a 400, oppure 5 trattamenti al costo di 150 € invece che 200 €. Inoltre ci sarà uno sconto del 25% sulle calze a compressione graduata da 70 e 140 denari, coadiuvanti nel trattamento pressoterapico.

Era il mese di luglio quando il Presidente provinciale Alessandro Battisti e il Prof. Silvio Rossi, legale rappresentante del Gruppo Lancisi Physio, firmavano un’importante convenzione. Questo accordo tra lo Studio Medico Associato e il Comitato Provinciale di Roma permette agli associati dell’Ente di Promozione Sportiva di usufruire di uno sconto del 15% per i vari servizi e le prestazioni sanitarie. 

Lo studio Lancisi Physio, nato nel gennaio 2014 dalla professionalità e dall’esperienza del chirurgo ortopedico, Prof. Silvio Rossi e del fisiatra, internista e reumatologo, Prof. Andrea Arcieri, è un gruppo in continua evoluzione ed è un punto di riferimento nel panorama sanitario romano. Lo studio medico vanta un nutrito team di figure professionali e effettua visite ed esami di diagnostica, cardiologia, chirurgia generale, plastica, ricostruttiva ed estetica, nutrizione clinica, dialettologia ed endocrinologia, tecnico ortopediche per analisi baropodometriche e neuro psicomotricità.

Ad ottobre ci sarà la possibilità di usufruire gratuitamente della professionalità delle figure mediche dello studio. Sabato 3 ottobre, infatti, è in programma un Open Day gratuito.
Chi non vuole perdere l’opportunità di scoprire, in maniera totalmente gratuita, se è un soggetto a rischio diabete o malattie cardiovascolari dovrà recarsi presso lo Studio Angelico in Viale Angelico, 38 (Roma), dalle ore 9:00 alle ore 14:00.

Per l’occasione verranno effettuate le seguenti visite:
– misurazione dei parametri antropometrici;
– calcolo del rischio di sviluppare diabete nei prossimi 10 anni;
– valutazione della composizione corporea con bioimpedenziometria gratuita;
– calcolo del rischio cardiovascolare.

Ad effettuare i controlli saranno la Dottoressa F. Cinti (endocrinologa) la Dottoressa V. Fragale  (nutrizionista).
Per informazione o per prenotare la visita gratuita è possibile chiamare il numero di telefono 06 69427036.

 

Siglata la convenzione tra il Comitato Provinciale di OPES Roma e il gruppo Lancisi Physio. Il presidente provinciale Alessandro Battisti e il Prof. Silvio Rossi, in qualità di legale rappresentante dello studio medico, hanno posto le loro firme in calce al documento che permetterà agli associati all’Ente di Promozione Sportiva di usufruire di servizi e prestazioni sanitarie con uno sconto del 15%.

Nato nel gennaio 2014 dall’esperienza e dalla professionalità del Prof. Andrea Arcieri (fisiatra, internista e reumatologo) e del Prof. Silvio Rossi (chirurgo ortopedico), lo Studio Medico Associato Lancisi Physio, oggi, annovera 5 sedi dislocate tra i vari quadranti della Capitale ed il Comune di Formello: via Lancisi, 31 (quartiere Nomentano); via Brandano, 30 (quartiere Trieste); Viale Angelico, 38 (quartiere Prati); Piazza Belotti, 7/8 (quartiere Monte Sacro); via della Villa, 7c (Comune di Formello). Grazie alle differenti figure professionali che costituiscono il nutrito team dello Studio Medico Associato Lancisi Physio, i pazienti potranno svolgere visite ed esami di radio diagnostica, chirurgia generale, cardiologia, chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, diabetologia ed endocrinologia, nutrizione clinica, tecnico ortopediche per analisi baropodometriche e neuro psicomotricità. Inoltre, presso i vari centri, è possibile ricevere assistenza per questioni assicurative ed eseguire visite medico legali per rinnovo o rilascio della patente. In poche parole, parliamo di un Gruppo in continua evoluzione, ma allo stesso tempo di un punto di riferimento nel panorama sanitario romano che ha un impegno preciso: consentire ad ogni paziente di raggiungere il benessere, grazie ai trattamenti fisioterapici e riabilitativi e ai consigli dei suoi esperti.

Con lo Studio Medico Associato Lancisi Physio è stato facile trovare un accordo – ha dichiarato il Presidente del Comitato provinciale di OPES Roma, Alessandro Battisti -. Fin dal primo incontro abbiamo condiviso i medesimi obiettivi. Del resto, OPES e il team del Lancisi Physio sono impegnati a promuovere la salute ed il benessere di ogni singolo cittadino, ad incentivare stili di vita sani e corretti, a favorire la prevenzione e ad assicurare l’accesso alle prestazioni sanitarie a condizioni vantaggiose. Sono sicuro che il documento appena firmato sia un valore aggiunto per tutti gli affiliati e rappresenti l’inizio di un lungo percorso insieme che ci porterà a creare e sviluppare progettualità condivise”.

L’accordo con OPES – ha aggiunto il Prof. Silvio Rossi – rappresenta per il Gruppo Lancisi Physio un’ulteriore possibilità di raggiungere la nostra mission portando benessere ai tantissimi iscritti e un’ulteriore sfida e una possibilità di crescita. La scelta di questo partner non è stata casuale ma motivata dai tanti principi comuni“.

 

 

LEGGI LA CONVENZIONE

Nella mattinata del 14 novembre, presso i campi sportivi della Scuola Paritaria Cavanis, si è svolto il torneo di calcio a 5 organizzato per il progetto di OPES “Sport: per Crescere Insieme”. Protagonisti gli studenti di 5 classi dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Roma. I ragazzi, oltre a sfidarsi sui campi da gioco, hanno avuto l’occasione di sperimentare il Calcio Freestyle grazie alla partecipazione all’evento degli insegnanti della Scuola “ZeroFlow”.

La collaborazione del nostro Ente di Promozione Sportiva con l’Istituto Secondario di Secondo Grado va avanti già da due anni grazie all’interesse del dirigente scolastico Ida Crea e di alcuni professori che più di altri si impegnano per promuovere l’inclusione e nella lotta contro la dispersione scolastica.
Uno di questi è il Professor Pierluigi Barale, docente di educazione fisica e coordinatore dei progetti dell’istituto, oltre che psicologo e psicoterapeuta della scuola:
Ringrazio OPES per la collaborazione ormai consolidata da più di due anni. Il nostro istituto cerca di sposare iniziative che prevedano la lotta contro la dispersione scolastica e la promozione dell’inclusione; per questo motivo abbiamo deciso di aderire a “Sport: per Crescere Insieme”. Questo di oggi è solo uno dei molti eventi che quest’anno siamo riusciti a organizzare grazie a OPES e agli obiettivi che abbiamo in comune con l’ente e speriamo che questa collaborazione continuerà con altre iniziative negli anni a seguire“.

All’evento presente anche Alessandro Battisti, Presidente del Comitato Provinciale di Roma:
Oggi siamo presso l’Istituto Cavanis di Roma dove abbiamo presentato un progetto di inclusione sociale che utilizza lo sport come leva di aggregazione. Il progetto si chiama “Sport: per Crescere Insieme” e si svolgerà non soltanto sul territorio di Roma, ma anche in altre 3 regioni: la Campania, l’Abruzzo e la Toscana. Il progetto prevede l’organizzazione di una gara interna alla scuola. Sono 5 classi che stanno disputando un torneo di calcio a 5. Ci tengo a ringraziare la Scuola Paritaria Cavanis per averci messo a disposizione il suo impianto sportivo e l’Istituto Enzo Ferrari per aver partecipato con i suoi studenti. Per noi di OPES è un piacere e un onore collaborare con l’istituto. Grazie a questa unione da due anni diamo la possibilità ai ragazzi di partecipare a simili iniziative”.

Domani 14 novembre si terrà la tappa romana del torneo scolastico di “Sport: per Crescere Insieme”. 5 classi dell’Istituto “Enzo Ferrari” di Roma si sfideranno sui campi da gioco dell’Impianto Sportivo Cavanis (in via Casilina 600) per il campionato di calcio a 5 organizzato da OPES nelle scuole. Al termine della giornata verrà decretata la squadra che parteciperà alla fase finale del torneo, che si disputerà sempre a Roma nei prossimi mesi.
Le altre città coinvolte nel progetto sono l’Aquila, Firenze, Caserta e Ancona.

“Sport: per Crescere Insieme” è una delle tante iniziative del nostro Ente di Promozione Sportiva che ha lo scopo di promuovere la sana attività fisica e imprimere una cultura nuova basata su stili di vita corretti, che generano benefici psicofisici e forgiano il carattere.
Il progetto vuole coinvolgere gli studenti degli Istituti Secondari di Secondo Grado e per fare questo ha scelto di puntare su quello che è uno degli sport più praticati nelle scuole, sia dai ragazzi che dalle ragazze: il calcio a 5.
Ma gli obiettivi vanno oltre la mera promozione dell’attività fisica. “Sport: per Crescere Insieme”, che beneficia del contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport, vuole portare l’attenzione anche su tutte quelle professioni che ruotano attorno al mondo sportivo: allenatore, team manager, medico, addetto alla comunicazione, segretario, dirigente, ecc.
Gli adolescenti delle scuole coinvolte stanno quindi avendo l’occasione di sperimentare in prima persona molti ruoli che sono fondamentali nel settore.

In questa maniera “Sport: per Crescere Insieme” non solo sta contribuendo a favorire lo spirito di coesione e di squadra e l’integrazione sociale ma sta anche dando ai teenager l’opportunità di esprimere tutto il loro potenziale, a livello sportivo e non solo.
Ai ragazzi è infatti stato chiesto anche di lasciare una loro chiara impronta. Sin dall’inizio del progetto sono stati coinvolti nella redazione di comunicati stampa, di un piano di comunicazione, di foto e video; hanno contribuito anche nella creazione dei loghi che saranno posti come patch sulle maglie delle squadre finaliste.
Tutte queste attività sono unite insieme dall’aspetto ludico grazie al futsal, uno sport che contribuisce ad allenare la creatività e la velocità di pensiero. Il calcio a 5, di fatto, richiede di agire in uno spazio ristretto e pensare una strategia in un breve lasso di tempo, quello che ci vuole all’avversario per arrivare a placcare un altro giocatore.

Due intere giornate dedicate alle buone pratiche, al volontariato e al bene collettivo: è quello che si sta verificando nella periferia nord-occidentale di Roma. Il progetto Generatori è infatti entrato nella succursale di via Borromeo dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Luigi Einaudi” per sensibilizzare i ragazzi della scuola su concetti quali la cittadinanza attiva, il bene comune, il senso civico e l’impiego del proprio tempo libero per fare qualcosa di utile alla società.

L’iniziativa di OPES (che è cofinanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali) è quasi arrivata al termine della prima fase, quella che aveva come finalità il coinvolgimento di circa 2500 adolescenti di età compresa tra i 14 e i 19 anni in tutta Italia. Quelli di questi giorni sono gli ultimi incontri e da metà novembre i 500 ragazzi scelti per diventare generatori di buone pratiche e avviare un’attività di volontariato dovranno iniziare la loro formazione. Questa consiste in un percorso formativo di 20 ore extracurriculari che si svolgerà attraverso una piattaforma FAD. Un modo semplice e veloce per dare loro tutte le nozioni utili per aprire l’associazione (Generatori prevede al termine del progetto l’apertura di 100 associazioni di volontariato) e operare in sicurezza su un determinato territorio.

Il primo incontro si è tenuto oggi, 7 novembre 2019. Il dibattito è stato portato avanti, come sempre, dal Project Manager di Generatori e Presidente nazionale della Modavi Protezione Civile, Emanuele Buffolano. Sono poi intervenuti anche il Presidente del Comitato provinciale Roma, Alessandro Battisti e Giorgia, ex volontaria di Servizio Civile, in prima linea per raccontare la propria esperienza. Anche in questa occasione la mattinata è stata  un vero e proprio confronto tra relatori e ragazzi, finalizzato ad accrescere la loro consapevolezza e a spronarli a guardare la realtà attraverso il giusto filtro: quello degli occhi. Già al termine di questa prima giornata (l’8 novembre ci sarà la seconda) alcuni degli studenti si sono dimostrati molto interessati a proseguire questo percorso e con entusiasmo hanno raccontato le esperienze di volontariato in cui sono già coinvolti. È il segno che quello che il progetto Generatori sta facendo è qualcosa di veramente importante e questa iniziativa, con il contributo degli attori giusti, può portare un serio valore aggiunto alla società.

Un progetto nato con il proposito di contrastare ogni forma di violenza e per favorire il rispetto delle diversità di genere; e vuole far questo passando attraverso il ribaltamento di tutti i comportamenti socio-culturali che sono basati su modelli stereotipati dei ruoli degli uomini e delle donne, anche nel mondo dello sport.
Stiamo parlando di “In Campo Diversi Ma Uguali”, iniziativa promossa da OPES, dalla Divisione Calcio a 5, dall’Associazione AICEM e dalla ONLUS Sport Senza Frontiere e realizzata con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, con il patrocinio del CONI, della Regione Lazio e dei Comuni di Roma e Firenze.

A distanza di quasi 8 mesi dalla presentazione, il progetto è tornato lì dove tutto ha avuto inizio, ovvero all’Istituto Giovanni Paolo II di Ostia (Corso Duca di Genova, 157, 00121 Lido di Ostia, Roma). Nella Giornata internazionale della donna (8 marzo) alcune delle maggiori autorità del mondo sportivo, della sicurezza e della formazione erano intervenute davanti a un pubblico di studenti e professori. Ai ragazzi era stato chiesto di realizzare delle campagne di comunicazione per ridurre quel divario di genere in termini di opportunità (chiamato “gender gap”) che separa il nostro paese dagli altri Paesi europei e mondiali. Da questa richiesta sono stati creati diversi contenuti (logo, slogan, video, fotografie, testi e messaggi radiofonici) con lo scopo di raggiungere diversi obiettivi: favorire il rispetto delle diversità di genere, contrastare ogni forma di violenza e ribaltare tutti quei comportamenti basati su modelli stereotipati dei ruoli delle donne e degli uomini, non solo nella vita di tutti i giorni ma soprattutto nel mondo dello sport.

Nella giornata di oggi, 30 ottobre, è stato fatto un “circle time” sul progetto ed è stato chiesto ai ragazzi di due diverse classi, sotto la supervisione della loro insegnante e delle psicologhe Irene lo Cicero e Alessia De Iulis, cosa pensano delle differenze di genere e come vedono lo sport. Queste riflessioni hanno innescato un dibattito che è continuato a lungo. I teenager hanno continuato a confrontarsi tra di loro anche in merito alle loro esperienze sportive e personali; al termine, alcuni di loro si sono prestati a delle interviste singole.

Prossimo appuntamento del progetto “In Campo Diversi Ma Uguali” sarà mercoledì 13 novembre alle ore 10:30.

Alle ore 14:00 dello scorso 17 ottobre è scaduto il termine ultimo per presentare le domande di partecipazione ai progetti di Servizio Civile. Il Dipartimento di Servizio Civile di OPES ha ora fissato le date dei colloqui che daranno ai responsabili la possibilità di valutare con attenzione i profili delle ragazze e dei ragazzi che si sono candidati. I posti disponili sono in tutto 198 per i 12 progetti da svolgere in Italia; saranno invece 22 i giovani che passeranno un anno della loro vita dedicandosi a uno dei progetti esteri. La selezione inizierà il prossimo 5 novembre per concludersi sabato 23 novembre.
Di seguito il calendario dei colloqui di Roma e provincia e le raccomandazioni del Dipartimento Servizio Civile di OPES.

” Ricordiamo a tutti i candidati che dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento in corso di validità. Per ogni informazione e/o chiarimento in merito alla presente comunicazione è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta serviziocivileopes@gmail.com oppure telefonando al numero 06/55179340 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle 15.00). Non si procederà ad alcuna ulteriore comunicazione. Infine, ricordiamo che, come chiaramente espresso nel Bando, il candidato che pur avendo presentato la domanda non si presenta nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione per non aver completato la relativa procedura”.

Colloqui per i progetti di Roma e provincia

  • Facciamo Squadra

Sede: OPES FIKK
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Giovedì 21/11/2019, Ore 15.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES FORMAZIONE
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Giovedì 21/11/2019, Ore 15.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Cresci con lo sport

Sede: OPES ROMA 70
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Venerdì 22/11/2019, ore 15.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • In classe con lo sport

Sede: OPES CALCETTO
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Venerdì 22/11/2019, ore 10.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES PROVINCIALE ROMA
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Venerdì 22/11/2019, ore 10.00
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES SEGRETERIA NAZIONALE
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Venerdì 22/11/2019, ore 10.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • In campo contro l’illegalità

Sede: OPES LEGALITÀ E TERRITORIO
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Giovedì 21/11/2019, Ore 10.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES SERVIZIO CIVILE
Indirizzo: C/o C.R.I. Centro Formazione Regionale, Via Bernardino Ramazzini, 31, 1 piano, Roma.
Giorno ed Orario: Giovedì 21/11/2019, Ore 10.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Alla scoperta di Formello

Sede: OPES FORMELLO
Indirizzo: C/O Assessorato Alla Cultura, Piazza San Lorenzo, 2, Formello (RM).
Giorno ed Orario: Martedì 5/11/2019, ore 15.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • InFORMELLO

Sede: OPES FORMELLO
Indirizzo: C/O Assessorato Alla Cultura, Piazza San Lorenzo, 2, Formello (RM).
Giorno ed Orario: Martedì 5/11/2019, ore 10.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Impronte: imparare a piccoli passi

Sede: OPES FORMELLO
Indirizzo: C/O Assessorato Alla Cultura, Piazza San Lorenzo, 2, Formello (RM).
Giorno ed Orario: Martedì 5/11/2019, ore 15.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Al tuo fianco

Sede: OPES ANZIO NETTUNO CR
Indirizzo: C/O C.R.I. Anzio, Riviera Zanardelli, 105, Anzio (RM).
Giorno ed Orario: Sabato 16/11/2019, ore 9.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES POMEZIA CR
Indirizzo: C/o C.R.I. Pomezia, Via Giovanni Boccaccio, 1 A, Pomezia (RM).
Giorno ed Orario: Venerdì 15/11/2019, Ore 18.30.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Insieme per la solidarietà

Sede: OPES CIAMPINO CR
Indirizzo: C/o C.R.I. Ciampino, Viale Mura dei Francesi, 172.
Giorno ed Orario: Sabato 23/11/19, ore 11:00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES POMEZIA CR
Indirizzo: C/o C.R.I. Pomezia, Via Giovanni Boccaccio, 1 A, Pomezia (RM).
Giorno ed Orario: Venerdì 15/11/2019, Ore 18.30.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES ROMA 2-3
Indirizzo: C/o C.R.I. Roma Municipi 2-3, Via dei Campani, 79, Roma.
Giorno ed Orario: Sabato 16/11/2019, Ore 11.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES COMUNI DELL’APPIA CR
Indirizzo: C/o C.R.I Comuni dell’Appia Via Cicerone, 1, Ariccia (RM).
Giorno ed Orario: Mercoledì 13/11/2019, ore 16.00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Lazio Solidale

Sede: OPES CIAMPINO CR
Indirizzo: C/o C.R.I. Ciampino, Viale Mura dei Francesi, 172.
Giorno ed Orario: Sabato 23/11/19, ore 10:00.
Iniziali Candidati: A-Z

  • Nessuno resti indietro

Sede: OPES ANZIO NETTUNO CR
Indirizzo: C/O C.R.I. Anzio, Riviera Zanardelli, 105, Anzio (RM).
Giorno ed Orario: Sabato 16/11/2019, ore 9.00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES CIAMPINO CR
Indirizzo: C/o C.R.I. Ciampino, Viale Mura dei Francesi, 172.
Giorno ed Orario: Sabato 23/11/201919, ore 10:00.
Iniziali Candidati: A-Z

Sede: OPES COMUNI DELL’APPIA CR
Indirizzo: C/o C.R.I Comuni dell’Appia Via Cicerone, 1, Ariccia (RM).
Giorno ed Orario: Venerdì 15/11/2019, Ore 16.00.
Iniziali Candidati: A-Z

 

CLICCA QUI Per il calendario completo di tutti i colloqui e per le raccomandazioni del Dipartimento Servizio Civile di OPES.