Crescere sotto canestro, con la palla a spicchi nelle mani e con quei valori positivi che lo sport, in questo caso il basket, sa fissare nel cuore e nella testa delle sue giovani leve. Tra un tiro dall’arco dei 6,75, un assist no-look, una penetrazione con terzo tempo, uno step back, uno stoppata, una zona box-and-one o una marcatura asfissiante, questo sport permette ai suoi praticanti di diventare dei cittadini che credono fortemente nello spirito di squadra, nel sacrificio, nell’equilibrio, nel rispetto, nell’integrazione ed inclusione, nell’educazione e nella gioia. La passione per la pallacanestro, in fondo, è solo un mezzo per crescere sani, forti e secondo dei solidi principi. Sulla base di questo assioma, realizzando la sua mission di generare valore per le persone e la comunità, il Comitato provinciale di OPES Roma sta promuovendo il Torneo di basket 2022, una manifestazione agonistica riservata agli atleti nata tra il 2004 ed il 2008.

A partire dal primo weekend di aprile, sui parquet dei palasport e delle palestre della Capitale si affrontano 9 formazioni, suddivise in due gironi. Lo spettacolo è assicurato, come pure l’entusiasmo dei ragazzi sul rettangolo di gioco. Dopo due anni trascorsi tra continui stop and go per arginare la diffusione del coronavirus, i sodalizi sportivi capitolini affiliati ad OPES vogliono riprendersi il tempo perduto, promuovere la filosofia del basket e permettere ai loro tesserati di ritornare a confrontarsi sotto canestro con i loro coetanei.

La sosta pasquale congela per una settimana lo svolgimento delle partite. I prossimi 23 e 24 aprile si riprenderà da dove si era lasciato. In primis, dall’allegria e dalla voglia di divertirsi andando a canestro. La pausa, però, ci consente di tracciare un primo bilancio dei primi due weekend giocati all’insegna della sana competizione. Nel girone A, il raggruppamento con 5 associazioni cestistiche, la Farnesina sembra voler scappare. Due partite ed altrettante vittorie, ottenute anche un buon margine. La differenza tra canestri fatti e subiti potrebbe rivelarsi un criterio fondamentale per decretare l’ordine di arrivo nel caso in cui due o più formazioni concludessero la prima fase a pari punti. A quota due punti, con una vittoria ed una sconfitta, troviamo la ND Roma, mentre la Nord Sport, pur lottando con tutte le sue forze, non è riuscita a sbloccarsi e ad ottenere i primi due punti della stagione. SMIT Roma e SMIT Trastevere, invece, devono ancora scendere sul parquet.

Battendo il Cristo Re ed il Montesacro a domicilio, l’Elihay si è issata in testa al gruppo B. Due partite e due vittorie, come il Farnesina nel gruppo A. La capolista è tallonata dall’Omnia, formazione che ha vinto il suo unico match fin qui disputato contro il Cristo Re, fermo a zero punti dopo le prime due giornate. A quota zero punti, ma con una sola partita giocata, c’è anche il Montesacro.

Archiviate le vacanze pasquali, si ritornerà a fare sul serio. Inizierà un periodo intenso, con 8 match in programma in quattordici giorni. Una volta concluso il cosiddetto round-robin, un girone all’italiana con partite di sola andata, verrà disputata la fase finale. Le prime due squadre di ogni girone si giocheranno il titolo di Campione del Torneo 2022 al Centro Sportivo Tellene di via Aldo Fabrizi. Le escluse dalle finals, invece, si affronteranno per determinare l’ordine di classifica dalla 5ª alla 9ª posizione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *